Mostra fotografica

BIENNALE 2022 - MOSTRA FOTOGRAFICA 

La mostra fotografica della Biennale Ferroviaria EXPO 2022 accompagnerà il visitatore lungo due distinti percorsi che contraddistinguono la storia della nostra ferrovia.

Da un lato sarà possibile ripercorrere la storia della strada ferrata tramite fotografie, la ricostruzione grafica di progetti, varianti e deviazioni provvisorie che hanno subito i binari in quasi 140 anni di vita, e alcuni focus dedicati a vicende e località.

Dall’altro lato si potranno osservare le immagini dei lavori, tutt’ora in corso, per il completamento dell’elettrificazione dell’anello bellunese.

La mostra fotografica si compone di circa 100 immagini acquisite da:

  • Soci Ferrovie Arrugginite,
  • Rete Ferroviaria Italiana,
  • Österreichische Nationalbibliothek
  • Ebay
  • www.14-18.it
  • www.destigianni.com
  • Rivista tecnica delle ferrovie Italiane
  • Archivio storico comune di Belluno – la storia delle scuole Gabelli
  • Internet

Il visitatore sarà accompagnato lungo l'esposizione attraverso alcune schede illustrative, raffiguranti le principali vicende che hanno visto protagonista la nostra ferrovia.

Si inizia dalla stazione di origine della Treviso-Belluno, ossia Treviso Centrale, per proseguire poi su Montebelluna, fondamentale snodo ferroviario nel tempo in cui gli eserciti si spostavano via ferro, Cornuda, Pederobba, Feltre e Belluno. Ci saranno anche delle sezioni legate a singolarità legate a questa ferrovia, come la costruzione dei Raddoppi per potenziare la linea durante la Grande Guerra, una tragedia occorsa presso le gallerie del Barchet (presso Alano) a fine Ottocento, e la grandiosa opera di variante costruita tra Sedico e Belluno per ripristinare la ferrovia nel primo dopoguerra.

Quello che descriviamo nella mostra è ricavato sia dagli studi affrontati dai soci che dalle seguenti opere, libri, relazioni:

  • ing. G.B.Locatelli, Relazione sullo Studio preliminare della Strada Ferrata Alpina da Venezia alle valli Bellunesi e Tirolesi per la direzione del Lago di Costanza, 1865
  • Luigi Tatti, Strada ferrata da Treviso per Feltre e Belluno, relazione alla Deputazione Provinciale di Belluno, Belluno, 1867
  • Luigi Tatti, Progetto di una ferrovia da Treviso per Feltre e Belluno, Milano, Giornale dell'ingegnere, architetto ed agronomo, 1867
  • ing. Jacopo Cumano, Considerazioni tecnico-economiche sulla ferrovia complementare da Treviso a Belluno per Feltre, Firenze, Tipografia editrice dell’Associazione, 1868
  • Collegio-Sindacato Nazionale degli Ingegneri Ferroviari Italiani, Rivista tecnica delle ferrovie Italiane, Roma, Grafìa - S.A.I. industrie grafiche, 1922
  • Bruno Bersaglio, Il treno per le valli del Bellunese, Belluno, Tip. Piave, 1975
  • Marcello Rosina, Benito Pagnussat, Belluno La crisi dei vagoni, Pieve di Cadore, Tipografia Tiziano, 1998
  • Andrea Camatta, TuttoTRENO & Storia N. 27 - Aprile 2012, La stazione di Treviso, Duegi Editrice, 2012
  • Romano Vecchiet, Treni d'archivio. Capitoli di storia delle ferrovie in Friuli, Udine, Forum Edizioni, 2015
  • Paolo Campeotto, Lucio De Bortoli, Samuele Trivellin, Km 20+064. La stazione di Montebelluna, Montebelluna, Danilo Zanetti Editore, 2019
  • Mauro Bottegal, Ferrovie portatili della Prima Guerra Mondiale, www.lulu.com, 2019
  • Paolo Campeotto, Samuele Trivellin, Km 27 + 331. La stazione di Cornuda, Montebelluna, Danilo Zanetti Editore, 2021
  • Alessandro De Nardi, Samuele Trivellin, Belluno Venezia, Andata e ritorno - Le nuove elettrificazioni in Veneto, Montebelluna, Danilo Zanetti Editore, 2021

Legenda colori:

BLU CHIARO tracciati ferroviari in esercizio (a semplice o doppio binario)

BLU linee non più attive

VERDE deviazioni (SIVA) e percorso originario (Treviso e Belluno)

ROSSO progetto di tracciato dell’ing. Jacopo Cumano

ROSSO SCURO progetto di tracciato dell’ing. Luigi Tatti

 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.